Utilizziamo i cookies per personalizzare la sua navigazione e migliorare il nostro website. Per avere ulteriori informazioni su cosa sono i cookies, come vengono da noi utilizzati e come negare il suo consenso all'utilizzo di tutti o alcuni di essi, consulti la nostra Nota sui Cookies.
Se accede ad un qualunque elemento sottostante a questo banner acconsente all’uso dei cookies.




European Sci-Tech Challenge 2015-2016

teamIl team del Liceo Scientifico Antonelli di Novara

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

European Gran Finale

Si è conclusa il 25 maggio a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo e alla presenza del Vice Presidente Adina-Ioana Vălean, l’edizione 2015-2016 del programma Sci-Tech Challenge.

Al Gran Finale hanno partecipato i team classificatisi ai primi tre posti nel corso della European Sci-Tech Challenge, tenutasi online a metà marzo.

Nel corso dell’evento gli studenti Belgi, Rumeni e del Regno Unito hanno ripresentato e illustrato in dettaglio il proprio progetto per il miglioramento del traffico nella città di Bruxelles rispondendo anche alle domande di un’illustre Giuria composta da Pascal Smet, Ministro della Mobilità di Bruxelles, Pablo Garcia di s3innovation, Nikolaas Baeckelmans della ExxonMobil, Malcolm McDowell della Commissione Europea e Jarle Tommerbakke dell’European Entrepreneurship Education NETwork.

La vittoria, quest’anno, è andata al team di studenti provenienti dalla Romania premiato per avere elaborato un progetto composto da un serie integrata di opzioni per promuovere il trasporto dei veicoli ibridi, migliorare i servizi pubblici e incentivarne l’utilizzo attraverso l’introduzione di una tassa d’ingresso in città per gli automobilisti che si muovono da soli in auto, la costruzione di parcheggi in periferia e l’organizzazione di trasporti aziendali.

Il progetto ha previsto anche l’introduzione di cartelloni per informare in tempo reale sulla situazione del traffico grazie l’utilizzo di telecamere e indicatori GPS e consentire, attraverso la vendita di spazi pubblicitari, nuove entrate da destinare alla mobilità.

European Sci-Tech Challenge Online

Il 14 e il 15 Marzo 2016 i team dei dieci paesi partecipanti al programma Sci-Tech Challenge - Italia, Belgio, Francia, Kazakistan, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Romania e Russia – hanno preso parte alla sfida internazionale online, la European Sci-Tech Challenge.

A partecipare all’evento sono stati gli studenti che hanno vinto le sfide nazionali che si sono tenute nei rispettivi paesi: per l’Italia, 5 ragazzi del Liceo Scientifico Alessandro Antonelli di Novara!

I team hanno lavorato nello sviluppare un progetto per ridurre la congestione del traffico nella città di Bruxelles. Hanno dovuto immaginare di essere il Management di una società di trasporti locale, attiva in tutti i comparti del settore, e di dover lavorare alla definizione di soluzioni efficienti sia sotto il profilo economico che delle fonti di alimentazione dei mezzi di trasporto. Nel loro progetto hanno dovuto tener conto del trasporto leggero, di quello pesante, del settore aviazione e di quello ferroviario.

Durante la loro attività hanno dovuto sfruttare le proprie le conoscenze in campo scientifico e tecnologico coniugandole a spirito di innovazione e creatività. I team si sono avvalsi dell’assistenza di 10 ingegneri del gruppo ExxonMobil, anch’essi di diversi paesi, che hanno messo a disposizione le proprie competenze tecniche per svolgere attività di mentoring.

Una Giuria qualificata, composta anche da esponenti della Commissione Europea e del Ministero della Mobilità di Bruxelles, ha selezionato tre team – quello del Belgio, della Romania e del Regno Unito – per i particolari contenuti innovativi del progetto, l’eccellente capacità di presentazione e lo spirito di gruppo.

I tre elaborati scelti dalla Giuria hanno presentato modalità di trasporto alternative, proponendo un mix integrato di tecnologie per ridurre anche il numero delle auto in città, e si sono distinti per avere coniugato, in maniera ottimale, fattibilità, efficienza e possibilità di rapida applicazione.

Gli studenti Belgi, Rumeni e del Regno Unito parteciperanno al Gran Finale che si terrà il 25 Maggio a Bruxelles e nel corso del quale verrà svelato il team vincitore dell’edizione 2015-2016 del programma Sci-Tech Challenge.

Nel ringraziare i partecipanti alla European Sci-Tech Challenge per l’impegno e per la qualità di tutti gli elaborati, la Giuria ha sottolineato come l’incoraggiare i giovani a considerare un percorso di studi in campo scientifico e tecnologico sia importante per assicurare le competenze e le professionalità necessarie per superare con successo le sfide energetiche del futuro.

L’obiettivo del programma Sci-Tech Challenge, sviluppato da ExxonMobil e Junior Achievement Europe, è proprio quello di sostenere questa crescita, contribuendo ad avvicinare i giovani a studi e opportunità di carriera nel campo della Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica (STEM). Aumentare l’interesse e le competenze in queste aree è infatti fondamentale per rafforzare le opportunità occupazionali dei giovani avvicinandole alle figure professionali richieste dal mondo del lavoro. Si prevede infatti che, nell’Unione Europea, la domanda di professionisti nell’area STEM crescerà dell’8% tra il 2013 e il 2015 rispetto a una media generale di crescita del 3%[1].


[1]European Parliament - Encouraging STEM Studies for the Labour Market